Scheda Tecnica (*. PDF)     
 

 

 

 
Il sistema di copertura PLANIS è costituito da un tegolo per orditura secondaria in c.a.p., avente intradosso piano (larghezza cm.250), con coppia di nervature superiori a doppia pendenza (H all’appoggio cm.36, H in mezzeria variabile), e da una trave per orditura primaria, sempre in c.a.p., con sezione ad H.
Le dimensioni e la conformazione della sezione del tegolo, consentono di raggiungere notevoli luci con grande flessibilità, a partire da m.10,00, fino a m.26,00.
I tegoli possono essere posizionati accostati, oppure distanziati fino a un interasse massimo di m.4,00. In questo caso vengono poste tra i tegoli delle lastre di controsoffitto (fibrocemento, cemento armato, alluminio, ecc.), oppure delle lastre traslucide in policarbonato alveolare per l’inserimento di lucernari.
La trave con sezione ad H – sia intermedia, che di bordo – può raggiungere una luce massima di m.13,00 e funge anche da canale di smaltimento delle acque piovane.
 
MANTO DI  COPERTURA
L’impermeabilizzazione e la coibentazione della copertura sono ottenute con l’utilizzo di lastre grecate sandwich (lamiera zincata preverniciata/poliuretano/alluminio centesimale). Nella soluzione con lucernari normalmente si utilizzano lastre traslucide trattate con gel-coat antinvecchiamento.
L’intercapedine che così si viene a creare tra la lastra inferiore del tegolo e le lastre di copertura, contribuisce a raggiungere un ottimo grado di coibentazione complessivo.
 
UTILIZZO
- Opifici per il settore alimentare;
- Palestre e piscine;
- Centri commerciali;
- Edifici industriali e artigianali dove è richiesto un ottimo grado di coibentazione.